Archivi tag: Asburgo

LA SITUAZIONE POLITICA SOCIALE E DIPLOMATICA IN EUROPA DOPO L’ATTENTATO DI SARAJEVO DEL 28 GIUGNO 1914

Quando la notizia dell’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando d’Asburgo giunse nelle capitali europee in un primo momento le popolazioni europee non si preoccuparono delle possibili conseguenze. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

L’ATTENTATO DI SARAJEVO DEL 1914. DUE COLPI DI PISTOLA TRENTA MILIONI DI MORTI

Il 28 giugno 1914 due colpi di pistola sparati a Sarajevo uccisero l’erede al trono dell’Impero Austro-Ungarico Francesco Ferdinando nipote dell’imperatore Francesco Giuseppe. Nell’attentato moriva anche la moglie Sofia dell’erede al trono austro-ungarico. La responsabilità dell’attentato fu subito attribuita da parte austriaca alla Serbia.

Dopo quattro secoli di dominazione ottomana la Serbia aveva raggiunto l’indipendenza grazie al Congresso di Berlino del 1878. La dinastia regnante in quell’epoca era quella degli Obrenovic tutt’altro che nemici dell’Impero Austro-Ungarico. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Storia Contemporanea

IL PIANO ARCHITETTATO VERSO LA FINE DEL XVIII SECOLO DALL’IMPERO RUSSO E DAL SACRO ROMANO IMPERO NOMINATO “PROGETTO GRECO”: ELIMINARE L’IMPERO OTTOMANO E RICOSTITUIRE L’IMPERO BIZANTINO

PER COMPRENDERE L’ARTICOLATA E COMPLESSA SITUAZIONE POLITICA E TERRITORIALE DELL’EUROPA ORIENTALE DI CIRCA FINE XVIII SECOLO, BISOGNA DESCRIVERE LE CAUSE E GLI EVENTI BELLICI ANTECEDENTI A QUESTO CAPITOLO STORICO. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Storia Militare, Storia Moderna

L’EUROPA DEL XVII SECOLO E DEL XVIII SECOLO

La Pace di Cateau Cambresis del 1559 aveva sancito la fine delle Guerre D’Italia e la fine del conflitto tra la Francia e la Spagna. La potenza spagnola veniva confermata sia sul continente europeo, sia nella penisola italiana, con tre stati indipendenti dalla corona spagnola, la Repubblica di Venezia, lo stato sabaudo e lo Stato Pontificio. La morte di Carlo V nel 1558 portava la suddivisione del suo grande impero tra i suoi figli in due grandi blocchi. Al figlio Filippo (Filippo II) vennero assegnati i territori spagnoli europei ed americani, al fratello di Carlo V, Ferdinando andarono i domini asburgici europei cioè la zona centrale. Nell’Europa orientale esisteva a fine cinquecento la persistente potenza turca ottomana, nonostante la vittoria navale ottenuta dalla Lega Santa cristiana a Lepanto nel 1571. La battaglia navale, non minò la potenza della Sublime Porta. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Storia Moderna