Archivi tag: 1914

L’ETA’ GIOLITTIANA (1901 – 1914)

Giovanni Giolitti ebbe un mandato come presidente del consiglio italiano durante il regno di Umberto I e quattro mandati durante il regno di Vittorio Emanuele III. Dopo il governo Zanardelli nel 1903 Giolitti assunse la guida del governo italiano durante il regno di Vittorio Emanule III. Giolitti era di orientamento politico liberale. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Storia Contemporanea, Storia Militare

LE ARMI UTILIZZATE DURANTE LA PRIMA GUERRA MONDIALE

L’invenzione di nuove armi da fuoco più precise ed a retrocarica obbligò gli alti comandi di tutta l’Europa all’adottamento di una divisa alternativa rispetto a quelle vistose e colorate ottocentesche. Infatti nell’ottocento l’importante nelle battaglie campali era quello di capire contro chi si stava combattendo in quanto i grossi fumi prodotti dai cannoni e dai moschetti ad avancarica ricoprivano il campo di battaglia rendendo difficile la visuale.

Tra la fine dell’ottocento e l’inizio del novecento il nuovo armamento in dotazione agli eserciti europei più preciso e meno assordante ed inquinante rese obsoleto e pericoloso l’utilizzo di divise sgargianti e colorate. Divenne obbligatorio l’uso di un nuovo abbigliamento militare in dotazione alle truppe che rendesse i soldati più mimetici possibile al nemico. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Storia Contemporanea

IL REGNO D’ITALIA DURANTE IL BIENNIO 1914-1915 DALLA NEUTRALITA’ ALL’INTERVENTO

Il Regno d’Italia aveva stipulato nel 1882 un trattato d’alleanza con l’Impero Tedesco e l’Impero Austro-Ungarico chiamato Triplice Alleanza. Nel successivo ventennio i tre stati rinnovarono il trattato d’alleanza quattro volte, modificando leggermente il testo originale. Il trattato era stato motivato da parte del Regno d’Italia per ragioni politiche di natura territoriale. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Storia Contemporanea

LA SITUAZIONE POLITICA SOCIALE E DIPLOMATICA IN EUROPA DOPO L’ATTENTATO DI SARAJEVO DEL 28 GIUGNO 1914

Quando la notizia dell’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando d’Asburgo giunse nelle capitali europee in un primo momento le popolazioni europee non si preoccuparono delle possibili conseguenze. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized