Archivi categoria: Storia Militare

L’ETA’ GIOLITTIANA (1901 – 1914)

Giovanni Giolitti ebbe un mandato come presidente del consiglio italiano durante il regno di Umberto I e quattro mandati durante il regno di Vittorio Emanuele III. Dopo il governo Zanardelli nel 1903 Giolitti assunse la guida del governo italiano durante il regno di Vittorio Emanule III. Giolitti era di orientamento politico liberale. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Storia Contemporanea, Storia Militare

CONSIDERAZIONI STORICHE OGGETTIVE RIGUARDANTI LA BATTAGLIA DI CAPORETTO: I MOTIVI CHE HANNO PORTATO ALLA DISFATTA DI CAPORETTO E LE FERITE ITALIANE NON ANCORA RIMARGINATE

Il Regno d’Italia dal 1915 si trova impegnato contro l’Impero Austro-Ungarico nella Prima Guerra Mondiale. Bisogna ricordare alcuni fattori importanti riguardanti il fronte italiano. Si trattava di un fronte lungo km a forma di S orizzontale capovolta che si estendeva lungo il confine sud del Trentino fino a nord del Veneto attuale per poi scendere verso Trieste senza però toccarla avvicinandosi alla città triestina di pochi km.

Per tutta la Grande Guerra o per lo meno fino alla disfatta di Caporetto il fronte italiano verrà considerato dagli alleati un fronte di combattimento secondario essendo per Francia ed Inghilterra di vitale importanza il fronte occidentale ed orientale. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Storia Contemporanea, Storia Militare

L’EUROPA TRA OTTOCENTO E NOVECENTO E CAUSE DELLA GRANDE GUERRA CONSIDERAZIONI STORICHE OGGETTIVE

L’Europa di fine ottocento e d’inizio novecento presentava un quadro contradditorio. Lo sviluppo economico e la crescente produzione industriale alimentavano il senso di benessere avvertito dall’alta borghesia mentre aumentavano le tensioni sociali conseguenti all’industrializzazione esistenti all’interno delle nazioni. Il frenetico riarmo generale delle grandi potenze europee trovava contraddizione nelle rinnovate spinte pacifiste.Queste due posizioni sociali e politiche contribuirono a costruire due immagini contrapposte in Europa. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Storia Contemporanea, Storia Militare

L’IMPERO OTTOMANO DOPO IL CONGRESSO DI VIENNA

L’Impero Ottomano nato nel XIV secolo in Turchia dopo aver conosciuto un periodo florido e di potenza nel XV e nel XVI secolo entra in crisi a partire dalla fine del XVII secolo. Un nutrito numero di studiosi è concorde sul fatto che la sconfitta ottomana nell’Assedio di Vienna del 1683 segnò l’inizio della crisi dell’impero della dinastia di Osman. Dopo il Congresso di Vienna era diventato chiaro alle potenze europee che l’Impero Ottomano era in decadenza. La crisi dell’Impero ottomano era diventata evidente alle potenze europee durante le guerre protratte nel settecento tra i gli ottomani e gli austro – russi. Infatti sia l’Austria che la Russia per tutto il settecento cercarono di ampliare i propri possedimenti territoriali a scapito di quelli ottomani. In particolare la Russia cercava uno sbocco sul mare mentre l’Austria cercava di espandersi nei Balcani. Celebre è il Patto Greco fra Austria e Russia stipulato dalle due potenze europee negli anni ottanta del settecento. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Storia Contemporanea, Storia Militare, Storia Moderna